Il miglior robot aspirapolvere: guida all’acquisto

Cittashop.it è il portale dedicato a chi desidera acquistare piccoli e grandi elettrodomestici, articoli per la cura della casa e la persona. Al suo interno potete trovare informazioni generali sui prodotti, consigli per gli acquisti, recensioni dei migliori modelli. Oggi parliamo di un piccolo elettrodomestico ancora non molto diffuso ma che è in grado di rendere più veloce e comode le pulizie di casa: il robot aspirapolvere.

 

Che cos’è il robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere sono dei piccoli elettrodomestici che aspirano la polvere dalle superfici. La loro caratteristica principale risiede nel fatto che agiscono in completa autonomia, come tra l’altro il termine “robot” suggerisce. La loro forma è generalmente circolare, in modo da ridurre gli effetti di un impatto, che non è poi così raro, con i mobili presenti in casa o con gli altri oggetti.

I robot aspirapolvere non sono ancora molto diffusi, anche perché hanno subito solo di recente uno sviluppo tale da un lato da implementarne l’efficacia e dall’altro lato da produrre un generalizzato calo dei prezzi. Tuttavia alla luce dei loro numerosi vantaggi, soprattutto in confronto alle aspirapolvere tradizionali, godono di prospettive ottime. Da questo punto di vista, appare incoraggiante la crescita dell’offerta, che tra le altre cose sta andando incontro anche a una certa specializzazione (i modelli sono sempre più diversi tra di loro).

 

Come funzionano i robot aspirapolvere

I robot aspirapolvere si muovono in autonomia e in altrettanta autonomia aspirano la polvere dalle superfici. Percorrono in un lungo e il largo gli spazi, in modo da neutralizzare lo sporco secco come e meglio farebbe una aspirapolvere tradizionale. I robot aspirapolvere, però, non si muovono casualmente. Sono dotati, infatti, di intelligenza artificiale, la quale è valorizzata dalla presenza e dal contributo dei sensori.

Nello specifico i sensori hanno lo scopo di “trasmettere” al robot informazioni sull’ambiente circostante, quindi rilevano la presenza di ostacoli oggettivi (es. una parete). I modelli migliori riescono persino a distinguere i battiscopa e le varie tipologie di superfici. Inoltre, quando la loro batteria sta per scaricarsi, si dirigono autonomamente verso la stazione di ricarica. I sensori sono anche “anticaduta”: capaci di riconoscere i dislivelli, fermano la macchina o comunque ne rallentano la velocità in modo da evitare cadute rovinose dalle scale dai gradini etc.

Questo, per ciò che concerne la mobilità. Sul fronte della pulizia vera e propria, e quindi dell’aspirazione, i robot aspirapolvere si dimostrano altrettanto efficaci. In genere, è presente come minimo un doppio meccanismo, il quale assomma la funzione aspirante con la funzione di rimozione. In parole povere, la macchina rimuove polvere e briciole dal pavimento mediante delle spazzole, e le aspira dal proprio beccucchio. Spesso, le spazzole sono poste anche lateralmente, in modo da rendere più agevole la pulizia negli angoli e in corrispondenza del battiscopa.

A seconda dei modelli, e soprattutto se questi afferiscono all’alta gamma, i robot aspirapolveri possono assolvere anche alle funzioni di lucidatura e, in casi particolari, di lavaggio del pavimenti. E’ bene però sottolineare, però, come questi siano casi borderline.

Per ciò che concerne le dimensioni, e proprio questa è una differenza rispetto alle varianti tradizionali, quelle dei robot aspirapolvere sono molto contenute. Lo sono soprattutto in altezza: un accorgimento necessario per rendere questo genere di apparecchi capaci di “infilarsi dappertutto”, per esempio sotto i mobili, sotto il letto, negli interstizi tra i mobili e le pareti.

Un’altra caratteristica importante consiste nell’assenza del sacco. Tale assenza è inevitabile, se si considera la necessità di mantenere le dimensioni su livelli minimi. Per questo motivo, e quindi per ottimizzare il contenitore della polvere presente al loro interni, i robot aspirapolvere sono dotato di filtro. Tra parentesi, il filtro migliore in circolazione è il filtro HEPA.

 

Vantaggi e svantaggi dei robot aspirapolvere rispetto agli aspirapolveri tradizionali

I robot aspirapolvere sono apparecchi molto utili. Tuttavia, per comprendere appieno questa utilità è bene fare un confronto tra loro e gli aspirapolvere tradizionali.

Quali sono i vantaggi dei robot aspirapolvere rispetto agli aspirapolvere classici? Ce ne sono almeno tre.

  • Comodità. Da questo punto di vista, c’è poco di cui discutere. Non c’è proprio paragone tra i robot aspirapolvere e le loro varianti tradizionali. Nel primo caso, non bisogna fare altro che accendere il dispositivo e aspettare. Nel secondo caso, la pulizia è praticamente manuale e richiede uno sforzo fisico se non notevole, comunque di una certa portata.
  • Dimensioni. Le dimensioni ridotte degli apparecchi, potrebbero far pensare a una scarsa efficacia. E invece i robot aspirapolvere aspirano, come minimo, bene quanto le controparti classiche, almeno in riferimento ai modelli “manuali” di medie prestazioni. Va poi considerata la presenza del filtro HEPA, che non sempre è presente nei vecchi aspirapolveri.
  • Silenziosità. Gli aspirapolveri tradizionali, specie i vecchi modelli, sono parecchio rumorosi. Anzi, è nell’immaginario collettivo il fastidio che provocano le emissione acustiche di questi macchinari. Discorso radicalmente diverso per i robot. Certo, non siamo nel campo della silenziosità assoluta, ma di una minore rumorosità sì: in genere, i decibel prodotti non superano i 75.
  • Manutenzione. I robot aspirapolvere sono molto semplici da pulire e da manutenere. Certamente, lo sono molto di più rispetto alle controparti tradizionali. Anche perché non hanno il sacco, e quindi questo non deve essere svuotato. Sono caratterizzati solo dalla presenza di un normale contenitore, le cui operazioni di ricambio sono semplicissime (grazie al già citato filtro HEPA).

Questi, invece, sono gli svantaggi principali.

  • Capienza. Come abbiamo già detto, i robot aspirapolvere non hanno il sacco. Se questa assenza dà vita ad alcuni benefici, soprattutto lato manutenzione, dall’altro genere alcuni svantaggi. Uno di questi risiede proprio nella capienza, che è minore nei robot rispetto alle macchine tradizionali. Certo, va considerata l’azione del filtro HEPA, che ottimizza lo spazio a disposizione, ma comunque le differenze sono solamente ridotte, e non rimosse del tutto.
  • Lentezza. Questa è una spiacevole verità: i robot aspirapolvere sono più lenti degli aspirapolvere normali. Nel senso che il tempo che impiega un robot a pulire una stanza è maggiore – e pure di tanto – del tempo che una persona impiega a compiere lo stesso lavoro con l’aspirapolvere tradizionale. Certo, va considerato il fattore comodità, ma rimane comunque un dato cui assegnare la giusta importanza.
  • Sensibilità agli ostacoli. L’intelligenza artificiale ha fatto passi da gigante, ed è per giunta coadiuvata da sensori…. Sempre più sensibile. Tuttavia, lo sviluppo, almeno in relazione ai robot aspirapolvere, non ha ancora raggiunto un punto critico. Il risultato è il seguente: sono capaci di accorgersi degli ostacoli… Ma non a tutti. Ok pareti e mobilia, un po’ di meno per gli oggetti minuti. Ciò implica che, prima di passare l’aspirapolvere, è bene sgomberare la stanza il più possibile.

 

Come scegliere il robot aspirapolvere

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, l’offerta di robot aspirapolvere è in crescita e già oggi è piuttosto corposa. Ciò significa che in circolazione ci sono modelli anche molto diversi tra di loro, che da un lato aumentano le possibilità di scelta ma dall’altro la complicano. Da qui la domanda, più che legittima: come faccio a scegliere un robot aspirapolvere adatto alle mie esigenze? Per rispondere a questa domanda è necessario… Porsi delle domande. Ecco quali.

Che genere di superfici ha la casa?

La vostra casa potrebbe avere superfici simili da una stanza all’altra, o diverse: parquet, mattonelle, etc. Se ciò in genere rappresenta un elemento ininfluente in caso di pulizia “manuale”, assume una certa importanza se operiamo con i robot aspirapolvere. Alcuni, infatti, sono in grado di rilevare la tipologia di superficie e regolarsi di conseguenza e in tempo reale (modificando il moto delle spazzole in direzione e velocità). Ciò significa che se le case di superfici sono varie, è bene prendere in considerazione l’acquisto di robot aspirapolvere con questa funzione, per quanto decisamente più costosi.

La casa è grande?

La soluzione al dilemma in questo caso è semplice. Se la vostra casa è piccola, diciamo al di sotto dei 90 metri quadri, potrebbe bastare un robot aspirapolvere dall’autonomia e dalla capienza limitata. Nella fattispecie, risparmiereste parecchi euro, poiché proprio durante dell’autonomia e capienza sono elementi che incidono fortemente sul prezzo.

Se invece la vostra casa è grande, è bene che acquistiate un robot che abbia come minimo una autonomia prolungata, e se non giudicate l’esborso eccessivo, un robot che abbia – in aggiunta – una capienza superiore alla media.

Il rumore dà fastidio?

Un altro aspetto da considerare è l’emissione acustica. Abbiamo già detto che i robot aspirapolvere sono meno rumorosi di quelli tradizionali ma è ovvio che all’interno della categoria si apprezzi una certa variabilità in merito: esistono robot più silenziosi e meno silenziosi. Ora, potreste avere una soglia di sopportazione alto o meno alta… Ma la domanda è: siete disposti a spendere di più per un apparecchio più tecnologico e quindi meno rumoroso? Se proprio non sopportate il rumore, la risposta è probabilmente affermativa.

Oltre queste domande, andranno considerati anche altri aspetti, i quali fanno di un robot aspirapolvere un ottimo robot aspirapolvere.

Dimensioni. Le “misure” di un robot aspirapolvere incidono sul prezzo. Il motivo è semplice: dalle misura procedono le prestazioni o, per meglio dire, la capacità di raggiungere posti in genere poco accessibili per un apparecchio, come gli angoli, gli spazi tra le parete e i mobili, le porzioni di superfice sotto il letto e via discorrendo. Ora, è ovvio che i robot più piccoli, e soprattutto più bassi, impongano una spesa più alta, quindi è bene considerare questo aspetto valutando le proprie reali necessità.

Capienza. A prescindere dalla grandezza della casa, i robot con una capienza maggiore sono, in senso assoluto, da preferire a quelli con una capienza minore. Tuttavia, come è logico che sia, la capienza ha un impatto notevole sul prezzo. Dunque, se volete un robot molto capiente, valutate come un tale desiderio si sposi con il vostro budget.

Materiali. Anche i materiali, naturalmente, incidano sul prezzo. Il consiglio, in questo, è di non cercare il risparmio a tutti i costi, quando si giudica il materiale. Se questo è infatti scadente, e il riferimento è in particolare alle spazzole, il rischio è che l’apparecchio perda in performance o si rompa del tutto. La conseguenza di ciò sarebbe la necessità di mettere di nuovo mano al portafogli per riparare o acquistare un altro robot aspirapolvere. E’ evidente come non ne valga la pena, e quanto sia indicato magari spendere un po’ di più prima per non doversi ritrovare a spendere di più poi.

Funzioni aggiuntive. Alcuni robot aspirapolvere non si limitano ad essere… Aspirapolvere. Alcuni lucidano e lavano. Inutile specificare che in questo caso il prezzo lievita, e anche di molto.

 

Tabelle di prezzo

Prezzo Sensore di adattamento
Fascia bassa Da 70 a 160 euro
Fascia media Da 160 a 400 euro A volte
Fascia alta Da 400 euro a 2000 euro No

 

I migliori modelli di aspirapolvere

Ecco informazioni specifiche e pareri su alcuni dei migliori robot aspirapolveri in circolazione, uno per ciascuna fascia di prezzo. Per finire, una recensione del modello più economico in assoluto.

 

Il miglior robot aspirapolvere di fascia alta: iRobot Roomba 785

iRobot Roomba 785
  • Dock Charger integrata
  • Strumento pulizia spazzole
  • 1x batteria X-Life
  • 1x Virtual Wall HALO
  • 1x Virtual Wall Lighthouse

iRobot Roomba 785 è un robot aspirapolvere veramente intelligente. Tale intelligenza è determinata da alcuni elementi esclusivi, come la presenza della tecnologia che l’azienda produttrice ha battezzato “Lighthouse”: nella confezione sono presenti alcuni dispositivi che se posizionati ai lati opposti di una stanza formano una specie di muro invisibile, o che il robot percepire come tale. In questo modo, si è sicuri che il robot non andrà nelle zone indesiderate, almeno fino a quando non pulirà completamente la stanza.

Un’altra caratteristica importante, e che rende questo apparecchio ultramoderno, consiste nella possibilità di programmare le attività specificando giorno e ora. In questo modo, il robot si aziona automaticamente, e si potrà affidargli le pulizie di casa anche quando si è fuori.

Inoltre, modula la potenza in base alla superficie – delicata o meno delicata – e in base la quantità di sporco che il sensore è in grado di rilevare. All’occorrenza, è possibile prendere in mano la situazione e impostare direttamente l’apparecchio sul comando “Spot”, che suggerisce all’apparecchio di pulire con la massima intensità una are di un metro di diametro.

 

Il miglior robot aspirapolvere di fascia media: iLife A4s

Offerta
ILIFE A4s Robot Aspirapolvere, Molteplici Modalità di Pulizia, Auto-ricarica Sensori Anti-Caduta, Adatto a Pavimenti e Tappeti
  • Il sistema di pulizia in 3 fasi con una forte aspirazione fornisce una pulizia accurata e concentrata.
  • Si adatto automaticamente ai tipi di pavimento: moquette, piastrelle, legno, laminato ecc.
  • La tecnologia Mini-room aiuta a pianificare automaticamente il tempo e si ferma per la pulizia di piccole stanze, con un maggiore risparmio energetico e prolunga la durata del robot.
  • Un rilevatore di bordo e sensore avanzato con tecnologia Dash-free aiuta il robot a evitare le scale e la collisione e copre in modo efficiente l'angolo di casa, la sporcizia non può nascondersi.
  • Con garanzia di 2 anni senza preoccupazioni.

Il robot aspirapolvere iLIfe A4s spicca per il rapporto qualità prezzo. Il costo è infatti nella media, ma le prestazioni sono ben al di là di quanto si possa vedere in giro. Anche perché possiede un numero incredibilmente alto di funzioni e modalità.

In primo luogo, si adatta praticamente a tutte le tipologie di pavimento: dalle piastrelle al parquet, dal cotto al laminato. In ogni caso, rispetta le caratteristiche della superficie e raggiunge il massimo livello di efficacia senza provocare danni di alcun tipo.

iLife A4s è un robot aspirapolvere intelligente non solo perché rileva le tipologie di parquet ma anche perché è in grado di evitare le cadute. E’ infatti provvisto di apposito sensore.

Da segnalare, poi, la tecnologia mini-room, che sta alla base della possibilità di programmare gli interventi stabilendo l’intensità dell’aspirazione e la durata. Si tratta dello strumento ideale per chi vuole pulire stanze di piccole dimensioni e allo stesso tempo risparmiare energia.

iLife A4s mette a disposizione due diversi livelli di potenza. La prima è riservata alla pulizia quotidiana, ed è più che sufficiente per rimuovere polvere, briciole, peli di animali etc. La seconda è riservata agli interventi più corposi, e consente di pulire più in profondità e di rimuovere lo sporco più intenso.

 

Il miglior robot aspirapolvere di fascia bassa: Housmile Vacuum Robot

Offerta
Housmile Robot Aspirapolvere ad Alta Efficenza Energetica 10W con Prestazioni di Aspirazione Elevate e Sensori Intelligenti Anti-caduta, Perfetto per Peli Animali, Pavimenti Duri o Tappeti Bassi
  • Due Modalità Operative - 2 diverse modalità di pulizia pre-programmati, Modalità stanza piccola (30 minuti di autonomia) e modalità stanza grande (60 minuti di autonomia).
  • Sensori Intelligenti - Disposto di 3 sensori del vuoto intelligenti, impediranno al robot Housmile da eventuali cadute, inoltre riesce ad individuare automaticamente eventuali anomalie alla batteria, spegnendosi da soli, per offrirvi una maggiore sicurezza
  • Alta Efficacia - Dotato di una potenza di aspirazione da 1000Pa e due spazzole laterali e un filtro catturapolvere all'interno non solo aspirerà la polvere ma la catturerà all'interno.
  • Batteria a Lunga Durata - Grazie alla sua batteria agli ioni di litio di alta qualità da 2600mAh, vi offrirà prestazioni migliori e durevoli.
  • Alto Rapporto Qualità/Prezzo - Il Robot Housmile è perfetto per chi non volesse spendere tanto ed avere un assistente che lo aiuti nelle pulizie domestiche, riesce ad aspirare benissimo le briciole, la cenere, i capelli, peli animali ecc. Grazie al suo design unico e i bassi costi è anche perfetto come idea regalo.

Questo robot aspirapolvere appartiene alla fascia bassa, ma solo per quanto riguarda il prezzo. Dal punto di vista delle prestazioni, si pone quasi al livello dei modelli assai più costosi. Anche perché, pur non avendo la capacità di modulare la potenza in base alla superficie che sta attraversando, è comunque “intelligenze”. Lo si evince, tra le altre cose, dalla presenza del sensore anticaduta. I sensori percepiscono letteralmente il vuoto e fermano l’apparecchio prima che cada.

L’Housmile Vacuum Robot vanta due diverse modalità di pulizia:

  • Stanza piccola, che ha una autonomia di 30 minuti
  • Stanza grande, che ha una autonomia di 60 minuti

Grazie a questa distinzione, è possibile risparmiare energia.

La potenza di aspirazione è buona, pari a 1000 Pa. Presenta inoltre due spazzole laterali, il ché rendono l’apparecchio efficace anche per pulire gli angoli.

Alla luce di queste caratteristiche, si evince come il pregio più grande di Housmile Vacuum Robot sia il rapporto qualità prezzo. Il costo, infatti, non rende onore alle prestazioni di questo apparecchio, che sono incredibilmente alte.

 

Il robot aspirapolvere più economico: Eyugle KK290A

Eyugle KK290A Aspirapolvere Robot Pulitore 7,6 cm Altezza 500pa Aspirazione 3 Modalità di Pulizia 5 cm Anticollisione
  • 【Spazzamento e aspirazione】Le modalità di aspirazione e spazzamento si combinano per rendere il pavimento più pulito,spazzare l'angolo del tavolo e del divano è molto semplice. Fa un ottimo lavoro aggirando le cose sotto il divano o le sedie.
  • 【Funzionalità potenti】Aspirazione 500pa,modalità automatica, Modalità messa a fuoco, Modalità casuale,non importa sementi, gusci di melone, il riso può essere spazzato via.
  • 【Modalità intelligente】Il macchinario aspirapolvere è alimentato da una serie completa di sensori intelligenti che guidano automaticamente il robot intorno alla casa.Il sensore antigoccia incorporato può rilevare la posizione e cambiare la direzione per evitare di cadere.
  • 【Rumore basso a 75 db】Quando la macchina funziona, non disturberà il tuo riposo e influenzerà la tua vita quotidiana.
  • 【200 ml con doppia filtrazione】Capacità di 200 ml della scatola della polvere può contenere più rifiuti, facile da pulire più aree. L'HEPA installato può proteggerti dall'allergia ai peli di animali domestici.Adatto per pavimenti in legno, piastrelle di ceramica, tappeti.

L’Eyugle KK290, sebbene non raggiunga le prestazione degli altri modelli, è comunque un robot aspirapolvere da prendere in considerazione, se non altro per il prezzo molto basso.

La potenza non è affatto eccelsa, però è comunque sufficiente a compiere un lavoro discreto, almeno nelle superfici non eccessivamente sporche. Nello specifico, la potenza è pari a 500 Pa.

Nonostante il prezzo, ha comunque un sensore integrato per la prevenzione dalle cadute. Il contenitore non è molto capiente, ma è comunque valorizzato dal Filtro HEPA. Non è in grado di adattarsi alle caratteristiche del pavimento, ma tale mancanza è giustificata (è bene ripeterlo) dal prezzo basso.

Infine, elemento non proprio usuale per robot della sua categoria, mette a disposizione dei livelli differenti: automatica, che genera una potenza media; messa a fuoco, che genera una potenza alta (solo per periodi limitati.