Migliori impastatrici a forcella

Cosa sono

L’impastatrice a forcella ha un organo omonimo, a forma di U rovesciata, che ruota nella vasca con una inclinazione rispetto all’asse rotatorio della vasca stessa. Non è quindi montata in verticale, ma in maniera obliqua, così da “arrotolare” l’impasto attorno a sé stessi: un po’ come si fa con la forchetta per mangiare gli spaghetti. Il punto in comune con l’impastatrice a spirale è che, anche in questo caso, il recipiente ruota nello stesso verso della frusta.

Tra l’impastatrice a braccia tuffanti, a spirale e la planetaria, l’impastatrice a forcella è quella che riscalda meno l’impasto e che lo ossigena bene, così da conferire la giusta friabilità, fondamentale per alcune ricette, soprattutto quelle che richiedono una graduale ma profonda miscelazione degli ingredienti. Infatti è la più lenta rispetto agli altri modelli ed è un aspetto positivo: questo garantisce una miglior tenuta dell’impasto nel tempo ed una contenuta trasmissione di calore. Si rivela quindi adatta per quegli impasti poco lavorati per i quali è necessaria una costante miscelazione degli ingredienti.

I modelli più recenti di impastatrice a forcella sono dotati di una vasca estraibile (che si rivela molto comoda per la pulizia), due velocità e la forma dell’organo lavorante leggermente trasformata.

Vantaggi

I maggiori pregi dell’impastatrice a forcella sono i seguenti:

  • Semplicità di utilizzo. L’apparecchio è ideale sia per i professionisti della pizza e dei dolci, sia per coloro che non fanno della cucina la propria professione, ma vogliono comunque realizzare delle pietanze di qualità;
  • Rapidità. Questo strumento consente di ottenere impasti perfettamente amalgamati ed omogenei nel giro di poco tempo;
  • Silenziosità. Nei modelli recenti sono presenti sistemi di trasmissione particolarmente silenziosi, grazie alla presenza di un motoriduttore a bagno d’olio, che attutisce il rumore;
  • Miglior ossigenazione dell’impasto;
  • Minor riscaldamento rispetto, ad esempio, all’impastatrice a spirale. La temperatura dell’impasto non supera mai il massimo, di conseguenza non c’è rischio che si rovini;
  • Ottima per gli impasti morbidi.

Svantaggi

Andiamo a vedere gli svantaggi principali dell’impastatrice a forcella:

  • Minor incordatura, ovvero quando la pasta non raggiunge il momento di massimo tensione (oltre al quale si romperebbe). Per evitare che questo accada, basta impastare a velocità basse e disattivare l’impastatrice quando la pasta inizia a staccarsi da sola dalle pareti della ciotola;
  • Poco adatta per impasti ad altissime idratazioni;
  • Costi d’acquisto superiori rispetto ad altri modelli. I prezzi possono arrivare a migliaia di euro, soprattutto per quanto riguarda le impastatrici più professionali. Tuttavia l’acquisto di un prodotto del genere è garanzia di qualità e soddisfazione.

Migliori impastatrici a forcella

Impastatrice professionale forcella kg 35 RS7868
  • Prezzo esposto comprensivo di IVA
  • Fattura su richiesta
  • Articolo professionale
Impastatrice professionale forcella kg 35 RS1329
  • Prezzo esposto comprensivo di IVA
  • Fattura su richiesta
  • Articolo professionale
Impastatrice a forcella mescolatrice 10 litri RS1282
  • Prezzo esposto comprensivo di IVA
  • Fattura su richiesta
  • Articolo professionale
Impastatrice professionale forcella kg 25 RS1328
  • Prezzo esposto comprensivo di IVA
  • Fattura su richiesta
  • Articolo professionale